Porto Santo Stefano

Porto Santo Stefano

Porto Santo Stefano

Dopo aver percorso l’arco di una breve insenatura sabbiosa, si scende dolcemente verso l’animato centro balneare e di soggiorno mondano. Posto ideale per una passeggiata, shopping e per scoprire ogni giorno un ristorante diverso.

La cittadina, ricordata nel XV secolo come borgo di pescatori liguri ed elbani, si è sviluppata dopo la formazione dello Stato dei Presidi e soprattutto nel primo Seicento ad opera del governatore Nuño Orejón, cui quasi certamente spetta la costruzione della fortezza a difesa del porto.

L’intenso movimento turistico dello scalo è incrementato dai collegamenti con le isole del Giglio e Giannutri.

Il nucleo storico dell’abitato conserva in parte il vecchio tessuto edilizio caratterizzato da alte abitazioni affacciate sul mare.

Il porto Nuovo è collegato al porto Vecchio dal Lungomare dei Navigatori disegnato da Giorgetto Giugiaro e da Corso Umberto I, dal quale si sale alla chiesa di S. Stefano.

Domina dall’alto di un colle la fortezza spagnola seicentesca, architettura di tipologia a pianta quadrata, munita di barbacani di tipo aragonese.