Arcipelago Toscano

Arcipelago Toscano

Si narra che la Venere del Tirreno al momento di emergere dalle acque lasciò sfuggire sette perle dalla sua collana, le quali caddero in mare trasformandosi nelle Isole dell'Arcipelago Toscano: Gorgona, Capraia, Elba, Pianosa, Montecristo, Giglio e Giannutri. L'unicità e la bellezza di queste perle sono da assaporare in tutte le stagioni.

Il Giglio, Giannutri e Montecristo, protette dal parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, sono degli scogli rocciosi colonizzati dalla macchia mediterranea e circondati da un mare splendido grazie alla scarsa urbanizzazione e a restrizioni alla navigazione. Il Giglio presenta una costa frastagliata e impervia, ricca di cale e suggestive insenature : le sue maggiori dimensioni e la bellezza delle sue spiagge ne fanno una meta frequentata e accogliente, vivace ma anche tranquilla, come nell’arroccata Giglio Castello. I pochi accessi al mare hanno salvato la piccola Giannutri dagli assalti del turismo balneare, conservando una selvaggia e affascinante perla di natura. La più distante Montecristo, rocciosa e scoscesa, è difficilmente accessibile.